lunedì 16 luglio 2012

Vegapplepie, la torta di mele amica degli animali

Tempo fa, marzo se non ricordo male, spronata dalla mia amichetta maremmana Roberta, autrice del blog "The Dreaming Seed", avevo partecipato ad un concorso indetto da Alce Nero in collaboraizone, aimè, con Donna Moderna, non amo particolarmente questo genere di riviste, ma i premi erano allettanti, delle forniture di prodotti Bio Alce Nero e mi sono fatta tentare.
Naturalmente ne io ne lei abbiamo vinto, ma pazienza, ci siamo divertite a cercare voti fra amici e conoscenti su tutto il web!
Ecco la ricetta della torta di mele con la quale ho partecipato.

 


 
Ingredienti
250 gr di farina di farro 
120 gr di fecola di patate o amido di mais
100 ml di olio di semi mais o girasole deodorato bio o di oliva leggero
250 gr di zucchero di canna
260 ml di latte di soia o di riso o di avena
3 o 4 mele gialle bio
la buccia di un limone bio non trattato
1 bustina di cremortartaro o lievito
un cucchiaio di marmellata/composta di pesche alce nero o cannella a piacere



Accendre il forno a 180 gradi. 
Mescolare tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, farina, fecola, zucchero, cannella, cremortartaro, unirvi l'olio e impastare con le mani o con una frusta fino a che l'impasto non risulti come sabbia bagnata.

Aggiungere ora il latte vegetale la buccia grattuggiata di un limone e mecolare bene fino a che l'impasto non è ben omogeneo, infine aggiungere all'impasto 2 mele a pezzettini.
Trasferire l'impasto in una tortiera, cospargere la superficie con altre fettine di mele e con un velo di marmellata sciolta in un poco di acqua calda. 
Infornare a 180 gradi per 40/50 minuti, la  prova stecchino è obbligatoria, se pulito, sfornate, altrimenti proseguite la cottura ancora un pochino. 
Una volta sfornata e raffreddata la torta, se vi piace, potete cospargerne la superficie con della cannella. 
Servite con una pallina di gelato al latte di riso o di soia.

1 commento: