sabato 18 agosto 2012

Penne con melanzane a funghetto e la conserva di pomodori

Un grande classico delle mie estati, le melazane a funghetto!
E' una ricetta che lego a Davide, il papà del mio meraviglioso nipotino Riccardo, fu lui a farmele assaggiare per la prima volta, dedico a lui questo post, anche perchè qualche giorno fa era il suo compleanno, Auguri Davidone!
Queste melanzane si posso servire come contorno, sia caldo che freddo o si possono usare come condimento per pasta o riso,  deliziose.



Ingredienti per 2:
1 melanzana
4 spicchi di aglio
una decina di pomodorini (io ho usato un vasetto della conserva di pomodori che ho preparato un mesetto fa con la socia Cuoca Mattarella)
una manciata di foglie di basilico
cipolla facoltativa
olio evo
sale

Lavare le melanzane e tagliarle a cubetti, alcuni le fanno scolare per un'ora nello scolapasta con il sale, siceramente è un'operazione che salto sempre a piè pari, sono buone lo stesso!
Una volta tagliate le melanzane vanno fritte in abbondante olio di oliva finchè non prendono un bel colore dorato con un paio di spicchi di aglio.
Io infilzo gli spicchi in uno stuzzicadenti così da poterli levare con facilità e per evitare che capitino in un boccone rovinando completamente il sapore. Una volta fritte le melanzane metterle da parte in una ciotola con la carta assorbente per levare un po' di olio.
Mettere a bollire l'acqua per la pasta e preparare un sughetto di pomodorini.
In un padella mettere un filo di olio, poco perchè le melanzane se ne portano appresso già abbastanza, gli altri due spicchi d'aglio sempre con la tecnica dello stuzzicadenti, far soffriggere brevemente e aggiungere i pomodorini che avrete lavato e tagliato a metà, aggiustare di sale.
A piacere si può anche fare il soffritto aggiungendo oltre all'aglio qualche fettina di cipolla.
Come vi ho detto prima si possono usare sia i pomodorini freschi che i pelati o la passata, in questo caso io ho utilizzato un vasetto di conserva di pomodori ho prepatato qualche settimana fà, anche perchè ero curiosa di assaporarne il risultato, niente male!
Quando il sughetto sarà pronto aggiungervi le melanzane e le foglie di basilico spezzettate, non lesinate sulla quantità del basilico, ce ne vuole un bel po', mescolare il tutto e lasciare riposare per il tempo di cottura della pasta.
Una vota pronta anche la pasta condirla con le Melanzane a Funghetto e buon appetito!

E ora due parole sulla conserva di pomodori che ho preparato con Greta, vi rimando sempre a dare una lettura al suo bel sito qui.
Dopo la raccolta dei pomodori dell'orto, non potevamo fare altro se non preparare una conserva per portare un po' del sapore dell'estate anche in quello che sarà il prossimo freddo inverno.
Ci siamo orientate verso la conserva più naturale, abbiamo semplicemente pulito e tagliato i pomodori a metà, invasettati in contenitori sterilizzati in forno a 180° per 30 minuti, chiusi ben bene e posti a bollire in acqua per 40 minuti o più.
I barattoli vanno poi lasciati raffreddare per tutta la notte nella pentola di bollitura e conservati in luogo fresco asciutto e buio, la cantina è il posto giusto!

2 commenti:

  1. Bella la tecnica dello stuzzicadenti! E buoni i pomodori! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si! Sai che bello aprire il vasetto e sentire sprigionarsi quel buon profumo di pomodoro fresco, esperimento ben riuscito!
      Baci Roby, fra un po' vado in vacanza finalmente.

      Elimina