lunedì 12 novembre 2012

In attesa del compleanno di Paolo, Muffin alla Zucca e Rosmarino

In attesa della gara culinaria in occasione del compleanno del mio amico Super Paolino che si terrà fra due settimane io comincio a pensare, a macchinare e a scegliere...
Tema della gara: ricette tradizionali reglionali italiane, mmmmmmm, a quale regione mi posso affidare?
Alla calda e assolata Sicilia magari, in ricordo delle mie vacanze, spaghetti al pesto di pistacchi o arancini vegetariani, anzi no, alla Toscana, la ribollita che come dice Roberta "è la ricetta degli avanzi, dell'arte di elevare du' tozzi di pane vecchio e dù verdure in pura arte gastronomica...", oppure ancora Calabria, polpette di ricotta al sugo, o la Liguria, con la farinata, oppure in Trentino, canederli o spatzle... lo so già che andrò in ansia e non mi saprò decidere, aiutatemi, ma solo piatti vegetariani e o vegani, mi raccomando e tu, Dada, che sarai mia complice, abbi pazienza!
Intanto vi lascio questa ricettina, un muffin ala zucca e rosmarino, ma, occhio al rosmarino non esgerate, sennò sovrasta ogni sapore e ne approfitto anche per partecipare al contest di Limone&Stracciatella intitolato "CestiniAmo"
 

Ingredienti:
150 g di farina integrale
220 g di zucca già pulita
50 ml di olio evo oppure di mais biologico oppure una miscela dei due al 50%
noce moscata qb

1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di aceto, meglio se di mele
1 chucchiaino scarso di rosmarino tritato
qualche rametto di santoreggia
due belle prese di sale
noce moscata a piacere
acqua o latte di soia qb
semi di papavero


Prima di ogni cosa, cuocere la zucca fino ad ammorbidirne la polpa, opzione uno, al vapore, opzione due, al forno  a 180°, ci vorranno una ventina di minuti in entrambe i casi, vale sempre la prova forchetta, se la polpa è morbida la zucca è cotta.
Ora, preriscaldare il forno a 180°, se non l'avete già fatto cuocendovi la zucca.
Lasciare rafreddare la zucca e nel frattempo in una ciotola miscelare la farina, il sale, gli aghi di rosmarino tritati, le foglioline di santoreggia e la noce moscata.
A questi ingredienti aggiungere l'olio di oliva oppure di mais ma bio, oppure entrambe gli oli miscelati come ho fatto io, e via alla solita operazione di sabbiatura, spiego per chi si starà chiedendo "ma questa è matta???", quando parlo di sabbaitura significa che miscelo l'olio agli ingredienti secchi, facendolo assorbire per bene e alla fine l'impasto somiglia alla sabbia bagnata, da qui, compilce la Cuoca Mattarella, arriva la dicitura "sabbiare l'impasto".
Fatto questo passare la polpa della zucca con il minipimer oppure con il passa verdure, fino ad ottenre una crema che aggiungerete all'impasto, mescolare e se necessario aggiundere un po' di acqua tiepida oppure latte di soia per ammorbidire il tutto.
Ultimo passaggio, unire all'impasto il bicarbonato e l'aceto di mele, e mescolare bene, se l'avete in casa, potete aggiungere anche una mezza bustina di cremortartaro che aiuterà ancora di più la lievitaizone.
Versare quindi l'impasto negli stampini dei muffin riempiendoli per 3/4 e spolverarli con i semi di papavero.
Infornare per una ventina di minuti, e mi raccomando, sempre la prova stecchino.
Io li ho serviti con delle fettine fini fini di zucca a crudo condiete con un filo di olio e una crema di patate che ho prima lessato, poi saltato in padella con un filo di olio e aglio per insaporirle e in ultimo ridotte in purea con il minipimer con l'aggiunta di un pochino di brodo per ammorbidire.
E' carino da presentare come aperitivo oppure antipasto, a patto che i muffin siano piccolini.


Con questa ricetta partecipo a "CestiniAmo" di Limone&Stracciatella.



4 commenti:

  1. Uh Silvietta, mi hai citato!! Grazie, arrossisco....qualunque cosa sceglierai sarà un successo. Ne sono certa! Un bacio buona giornata :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Roby!
    Mi sto applicano con l'aggiunta delle pagine, ma non ci sono ancora riuscita!!! hihihihi Baci.

    RispondiElimina
  3. Che buoni questi muffin, bravissima! Ma d'altra parte, se sei amica di Roberta già lo immaginavo... io la adoro! Inserisco subito la tua ricetta nel contest! A presto, Elle

    RispondiElimina