martedì 13 novembre 2012

Pasticcini Cestini Fragolini - II Atto

Ripubblico questa ricetta che era stata una delle mie prime pubblicazioni alla nascita del blog, perché ho trovato questo bel contest di Perle ai Porchy e Limone & Stracciatella a cui voglio assolutamente partecipare sia con la versione salta con i Muffin alla zucca e rosmarino, sia con la versione dolce con questi Pasticcini cestini fragolini.



per la base:
200 gr di farina 00
150 gr di farina di riso
100 gr di zucchero di canna grezzo
80 ml olio di mais
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 chucchiaio di aceto
1 pizzico di sale
acqua fredda

per la crema:
200 ml di panna di soia
150 ml di latte di soia o avena o riso
80 gr di zucchero di canna
scorza di limone
1 bicchiere di fragole frullate
1 cucchiaio di amido di mais
1 cucchiaio di agar agar

farcitura
fragole
limone
vino bianco
zucchero

Base: unire tutti gli ingrdienti secchi e poi l'olio, amalgamare con le mani per il processo di "sabbiatura", sempre come mi ha insegnato Cuoca Mattarella la "sabbiatura" consiste sostanzialmente nel fare assorbire l'olio alla farina e il risultato deve essere simile alla sabbia bagnata.

Poi aggiungere il cucchiaio di aceto e lentamente l'acqua fino ad ottenere un composto compatto ma non appiccicoso, metteterne poca per volta,  altrimeti si rischia di fare una pappetta.
Formare quindi una palla e metterla a riposare 10 minuti nel frigo.
Foderare le formine da crostatine o da pasticcino e infornare poi per 20/30 minuti a 180°, io ho utilizzato le formine piccole dei muffin in silicone.

Crema: io l'avevo preparata il giorno prima per un'altra torta ed essendomi avanzata l'ho utilizzata anche per questi pasticcini.
Mettere tutti gli ingredienti in una padella amalgamandoli bene e portare a bollore smpre mescolando. Far bollire per qualche minuto e lasciare raffreddare. I pasticcini sono stati farciti con la crema fredda.

Farcitura di fragole: tagliare le fragole a pezzettini e metterle a macerare con succo di limone, vino e zucchero, come la classica macedonia di fragole. Anche questa è stata preparata il giorno prima, così le fragole hanno assorbito bene il succo.

Una volta pronta la base e raffreddata farcirla con un cucchiaio di crema e prima di servire, un cucchiaio di fragole.

Sono stati un successone, hanno addolcito anche quel burbero del mio babbo!!! Naturalmente erano così buoni grazie alle fragole che lui ha coltivato!!!

Con questa ricetta partecipo a Ce(sti)niAmo di Perle ai Porchy.


4 commenti: