domenica 4 novembre 2012

Spatzle ai funghi pioppini

Un paio di settimane fa con un po' di amichetti abbiamo fatto una due giorni fuori porta, Venezia e borghi antichi in provincia di Padova.
Venezia è ormai tappa fissa, ci concediamo una volta l'anno un pomeriggio in compagnia di Walter, guida turistica "L'Altra Venezia" che ci mostra la faccia nascosta della città, calli non battute dal turismo, giardini nascosti e tante storie che ti fanno capire quanto splendido e unico sia quel luogo.
Abbiamo poi chiuso in bellezza il fine settimana con una tappa ad Arquà Petrarca, borgo medievale dove il Sommo Poeta passò i suoi ultimi anni di vita e dove ancora oggi sono conservate le sue spoglie.
La sorpresa è stata essere lì proprio la domenica della fiera della giuggiola. Il borgo era invaso da bancarelle di coltivatori e artigiani e come non fare una piccola spesa di prelibatezze?
Mi sono fatta incantare dalle bancarelle di funghi e mi sono portata a casa qualche porcino e un bel sacchettino di funghi pioppini o chiodini.
Non avendo la minima idea di come fare a conservarli ho fatto qualche ricerca e alla fine ho seguito le indicazioni di questo video: preparazione chiodini e li ho congelati, a distanza di qualche giorno ecco in cosa si sono trasformati!


Tempo di preparazione: 20 minuti
Ingredienti per 2 persone:
1 piatto di funghi pioppini puliti
1/2 confezione di spatzle
olio evo
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di prezzemolo tritato
1/4 di bicchiere di vino bianco

Questo è un piatto semplicissimo e veloce ma di una bontà assicurata.

In una padella antiaderente scaldare l'olio con uno spicchio di aglio, quando l'aglio avrà preso colore unire i finghi e farli saltare per un paio di minuti, bagnare con il vino bianco, salare e proseguire la cottura a fiamma vivace per una decina di minuti (anche meno).
Quando i funghi saranno pronti aggiungere mezzo bicchiere di acqua e unire gli spatzle direttamente nella stessa padella, fare cuocere fino a completo assorbimento del liquido, far saltare ancora per un paio di minuti e servire con una spolverata di prezzemolo.

Se invece di utilizzare gli spatzle confezionati, volete divertirvi a prepararli ecco qui:
170 gr di spinaci cotti è già strizzati (500 gr di spinaci freschi)
150 gr di farina
1/2 bicchiere di acqua
1 uova
noce moscata
sale

Unire tutti gli ingredienti in una terrina, gli spinaci strizzati, l'acqua, la farina, le uova, una presa di sale e una di noce moscata, e frullare il tutto con il minipimer.
Far riposare il composto per una ventina di minuti.
Far bollire l'acqua in una pentola, salare e cuocervi gli spatzle facendoli calare dall'apposito attrezzo oppure utilizzando lo schiaccia patate, facendo scendere dei gnocchetti di pastella nell'acqua bollente,  appena vengono a galla, scolareli con la schiumarola e sciacquarli velocemente sotto l'acqua fredda.
In questo caso non sarà necessario aggiungere il mezzo bicchiere di acqua ai funghi ma basterà unirvi gli spatzle e farli saltare per qualche minuto.



4 commenti:

  1. Risposte
    1. ;) L'anno prossimo ci vediamo per il giro in barca!

      Elimina
  2. Che meraviglia Venezia nascosta....e anche gli spaetzle! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti dovesse capitare un giretto a Venezia ti consiglio proprio un giro con lui, è bravissimo!

      Elimina